Auto pià bella del mondo Alfa Romeo 8C

L’auto più bella del mondo è una Alfa Romeo

Lʼauto più bella del mondo è unʼAlfa Romeo, almeno secondo il Concorso dʼEleganza 2018 di Pebble Beach uno dei maggiori eventi di auto dʼepoca che si svolge ogni anno in agosto negli Stati Uniti, in California.



Alfa Romeo 8C 2900B Touring

L’auto più bella del mondo

Più precisamente l’alfetta in questione è la 8C 2900B Touring Berlinetta del 1937 di colore blu scuro. A questa bellissima auto italiana va il titolo di “Best of Show”, sbaragliando una altri 209 modelli storici di rara bellezza.

L’Alfa Romeo 8C è stata progettata da Vittorio Jano nel 1930 ed è una delle Alfa Romeo più conosciute. Gli anni di produzione vanno dal 1931 al 1939, durante i quali la vettura è stata presentata in diversi modelli i cui nomi richiamavano la cilindrata del motore. Fu prodotta in due versioni: da strada e da competizione. La sigla “8C” è dovuta al fatto che il motore era a 8 cilindri.




Un’auto d’epoca pluripremiata

Una italianissima con più di 80 anni, presentata per la prima volta al Salone di Parigi del 1937 e successivamente a quello di Berlino del 1938. L’automobile ha alle spalle una storia lunghissima ed un passato glorioso. Un gioiellino dalla straordinaria fattura artigianale della carrozzeria milanese Touring, partner storico della casa automobilistica Alfa Romeo nell’epoca in cui a Milano si progettavano, sviluppavano e producevano le migliori auto dellʼepoca. Per Alfa Romeo e per il partner Touring si tratta della terza vittoria al Concorso di Pebble Beach, e sempre con il modello 8C 2900B: il primo successo fu nel 1988 con una versione spider, mentre la seconda fu nel 2008 con la versione coupé.

L’orgoglio del proprietario

Naturale l’orgoglio dellʼattuale proprietario, il collezionista David Sydorick, che oltre alla bellissima Alfa Romeo possiede altre 20 rarissime e costosissime auto d’epoca, tra cui la Ferrari Spider Corsa del 1947.



La storia dellʼAlfa Romeo 8C 2900B Touring Berlinetta è davvero incredibile: fu venduta in Germania dopo il salone di Berlino del 1938, nel quale rimase fino alla fine della II Guerra Mondiale, quando un soldato dellʼesercito inglese appassionato di Alfa Romeo la portò con sé in Inghilterra. Nel 1960 lʼauto fu venduta a un sergente dellʼesercito americano e finì negli Stati Uniti. Dopo successivi passaggi di mano, venne riportata in Italia, Regno Unito e ancora Germania dove è stata completamente restaurata negli Anni 90.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *